Interviste

Italia coast to coast: il cammino in solitaria di Matteo SalaMatteo Sala è nato a Monza 41 anni fa, da sempre brianzolo per residenza con qualche breve - e poco riuscito - trapianto milanese. Quando non si occupa di selezione del personale e Risorse Umane per grandi società internazionali cammina per boschi e sentieri. Italia coast to coast, 410 km di cammino in solitaria tra il Mar Adriatico e il Mar Tirreno, è la sua ultima impresa. Ciao Matteo, qual è la tua storia di viaggiatore e camminatore? Devo alla mia famiglia l'aver iniziato a camminare in montagna dall'età di 6 anni, in Val d'Aosta.
Italia a piedi e giro del mondo in solitaria: la vita in viaggio di Darinka MonticoIl nome è esotico ma è italianissima. 37 anni, nata e cresciuta a Baveno, sul Lago Maggiore, e nomade dall'età di 19. Dopo aver vissuto ed essersi inventata decine di lavori all'estero per 16 anni, Darinka decide di tornare in Italia e vivere il suo grande sogno: viaggiare, fotografare e scrivere. Una delle poche donne ad aver attraversato l'Italia a piedi, da sud a nord, è ora partita per un'altra avventura: il giro del mondo in bicicletta in solitaria.
Michael Petrolini: 4 mesi in Giappone grazie ai miei capelliMichael Petrolini è di Parma e ha 24 anni. Tre anni fa ha deciso di mollare gli studi e girare il mondo. Partito inizialmente con l’idea di stare via un solo mese, non ha mai smesso di viaggiare. Un modo in cui ha finanziato uno dei suoi lunghi viaggi? Farsi toccare i capelli. Ciao Michael, qual è il tuo curriculum di viaggiatore? Penso di essere sempre stato un viaggiatore, anche se all’inizio non me ne rendevo conto. Anche nella mia città non stavo mai fermo, andavo sempre alla ricerca di avventure.
Coi piedi per terra: il giro del mondo via terra e mare di Elisa e AlessandroElisa è piemontese ma è cresciuta in Africa. Ha vissuto in giro per il mondo gran parte della sua esistenza. Alessandro, nato e cresciuto a Verona, di professione architetto e fotografo, è un viaggiatore incallito. Si conoscono, si sposano e mollano tutto per un giro del mondo via terra e mare che li vede camminare mano nella mano per 321 giorni. Nemmeno un aereo, ma 2500 km a piedi, 90.000 km su navi, treni e bus e 24 paesi toccati.
Mattia Miraglio: 50.000 km a piedi in solitariaMattia Miraglio, piemontese, ha solo 27 anni e un grandioso sogno da realizzare: fare il giro del mondo a piedi. 50 mila km da coprire in un viaggio lungo 5 anni, attraverso i continenti che lo vedono già camminare da 1 anno e 6 mesi. Solo lui, il suo carretto e il mondo.   CIAO MATTIA, QUAL E' LA TUA STORIA DI VIAGGIATORE? Il mio background non è da viaggiatore. Mi sono sempre mosso in modo turistico, anche se in maniera economica. Facevo l'animatore nei villaggi. Ho scoperto il viaggio tardi e prima di questa esperienza non sapevo viaggiare.
Claudio Piani: così ho raggiunto l'Indonesia senza aereiClaudio Piani è di Milano, ha una vita soddisfacente, degli amici, una famiglia unita, un lavoro che ama ma comincia a sentirsi stretto nel periodo di tempo che gli permette di viaggiare per 2 mesi all'anno. Vuole più tempo, vuole stare sulla strada più a lungo. Parte dall'Italia e raggiunge l'Indonesia senza prendere aerei. Questa la storia della sua lunga traversata. Ciao Claudio, a quando risale l'inizio dei tuoi viaggi? Ho iniziato a viaggiare sin da piccolo, scorrazzato in giro per l’Europa da mamma e papa’ a bordo della nostre varie macchine.
Alessandro Bacci: da Perugia a Pechino in sella a un motorinoAlessandro Bacci, classe '72 di Perugia, è Ambasciatore Unicef per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Tra le tante avventure che lo hanno visto attraversare il pianeta su due ruote: un lungo viaggio dall'Italia a Pechino, in sella a un motorino, e la nascita di 4 libri.   CIAO ALESSANDRO, A QUANDO RISALE IL TUO PRIMO VIAGGIO IN MOTO E QUALE E' STATA LA TUA STORIA DI VIAGGIATORE? Il mio primo viaggio risale al 2003, da neo-patentato e con la mia prima moto, sono arrivato fino in Iraq, ci ho preso gusto e non mi sono più fermato.
Dal Kirghistan a Bari: il viaggio in moto di Tiziana Cascione  Il motto di Tiziana Cascione è 'l'importante è partire'. 37 anni, originaria di Monopoli, nella provincia di Bari, lavora come consulente di viaggi online e ha già al suo attivo 240.000 km di motocicletta. Alla domanda: hai un sogno nel cassetto? Risponde: 'no non ne ho: non amo le cose chiuse nei cassetti. La mia vita è un sogno che vivo giorno per giorno'.   CIAO TIZIANA, QUAL E' STATO IL TUO PERCORSO DI VIAGGIATRICE FINO AD OGGI? Tutti i miei viaggi li ho fatti a cavallo della mia motocicletta, che in questi anni è cambiata, come sono cambiata io su di lei.
Il giro del mondo in moto di Gionata NenciniIl giro del mondo in moto di Gionata inizia nel 2005. Parte con 2.200 euro in tasca, senza patente internazionale e senza visti. Dopo 8 anni di viaggio, 270.000 km percorsi e 50 paesi visitati torna in Italia scrive il suo primo libro. Per tutti quelli che, come lui, hanno scelto la moto come strumento di libertà. Ciao Gionata, quando inizia la tua storia di viaggiatore? La mia storia inizia a 17 anni quando leggo per puro caso "Sulla strada" di Jack Kerouac. Dopo quella lettura deciderò di realizzare il giro d'Italia in autostop con 150.
Mattia Vettorello: l'Islanda a piedi in solitariaMattia vuole misurare il mondo con i suoi passi. Ha 25 anni, è della provincia di Treviso e partirà a breve per un viaggio che lo vedrà percorrere 800 chilometri camminando. Attraverserà l'Islanda in solitaria, a passo lento, contando solo sue forze e sul suo desiderio di ritrovare il piacere dell'esplorazione.   CIAO MATTIA, A QUANDO RISALE LA TUA PRIMA ESPERIENZA COME VIAGGIATORE? Ciao , la prima avventura risale all’età di 18 anni quando presi l’aereo e andai in Australia da solo e organizzai un viaggio di un anno in meno di un mese.
Simona e Daniele: 100.000 Km in bicicletta, da Roma ai passi più alti del mondoSimona e Daniele, entrambi nati a Roma, rispettivamente 36 e 29 anni fa. Entrambi coltivano una grossa passione per la bicicletta urbana, la montagna ed il viaggio. Attualmente disoccupati esploratori del mondo. In precedenza Daniele, Ingegnere delle Telecomunicazioni, lavorava come ricercatore all'Università, Simona invece era impiegata presso una società di e-commerce alberghiero. Attuale residenza? Mondo! CIAO SIMONA E DANIELE, UN VIAGGIO DI 100.
Claudia Moreschi: il sud-est asiatico in solitariaClaudia Moreschi, nata a Bergamo, laureata in Lingue e Comunicazione, nel 2014 ha abbandonato il suo vecchio e noioso lavoro di ufficio per viaggiare. Dal 2012 ha un blog di viaggi -  Travel Stories – in cui racconta le sue esperienze personali di viaggio. Gli ultimi 4 mesi li ha trascorsi nel sud-est asiatico, dove sta viaggiando in solitaria. 1- Ciao Claudia, qual è stato il tuo percorso di viaggiatrice prima di arrivare a questo lungo viaggio? Amo viaggiare da sempre e sono un'anima indipendente.
Voglio cambiare vita: il giro del mondo in moto di Mauro Dagna  Mauro Dagna, 47 anni, residente ad Asti, padre di Gabriele di 24 anni, entusiasta della vita, adora viaggiare e mettersi in discussione. Professione attuale: viaggiatore in solitaria. Professione precedente: sales manager per multinazionale settore Automotive. Il suo lungo viaggio intorno al mondo non è 'soltanto un viaggio' ma un cambiamento radicale di vita. Insieme a lui: una moto ed un grande progetto.   1- Ciao Mauro, come inizia il tuo percorso di viaggiatore? Inizia nel 2000 alla “tenera” età di 33 anni.
Marco e Tiphaine: dall'Europa all'Asia, lentamente, in biciclettaMarco, 31 anni italiano, e Tiphaine, 26 anni francese hanno iniziato a viaggiare in bicicletta alla scoperta del mondo e delle realtà ecosostenibili. Dal vecchio continente alle immense steppe dell'Asia, un viaggio di durata indefinita in cui i ritmi, lenti come in bicicletta, si allineano a quelli della natura. Il  loro progetto, CycloLenti, confluisce in un blog in cui condividono le loro esperienze.
Marzia D'Ascenzo: mollo tutto e faccio il giro del mondoMarzia D'Ascenzo,  37 anni, nata a Milano da genitori abruzzesi e cresciuta ad Arese, un paesino di provincia. Si definisce architetto di formazione, clown per diletto e pellegrina lungo le strade del mondo per scelta della sua anima. Il suo sogno nel cassetto? Non sprecare mai più, neanche un solo minuto, per fare qualcosa che non la renda felice.    Ciao Marzia, come nasce la tua storia di viaggiatrice? Come dici tu: "Viaggiatori si diventa". Lo sto scoprendo ora che sto calpestando le strade del mondo perché un conto è fare una scelta, un conto è viverla.
Claudio Pelizzeni: il giro del mondo sarà la mia terapiaClaudio Pelizzeni, 32 anni, originario di Piacenza“era” un bancario, vicedirettore di filiale a Milano. Il giro del mondo senza aerei è sempre stato il suo sogno nel cassetto. Affetto da diabete dall'età di 9 anni, decide di mollare tutto e dimostrare, con la sua esperienza, che il viaggio e la realizzazione dei propri sogni sono terapia per corpo e mente... CIAO CLAUDIO, COME HAI MOSSO I PRIMI PASSI NEL MONDO DEI VIAGGI? Ho sempre amato viaggiare, ma la scintilla è scoccata dieci anni fa in Australia.
Enrico Gremmo: in viaggio da 4 anni senza data di ritornoEnrico Gremmo, nasce nel 1980 a Biella, ai piedi delle Alpi. Le sue passioni sono sempre state orientate per la vita a contatto con la Natura, prevalentemente escursioni in montagna, con gli amici o in solitaria. Negli ultimi anni, prima di iniziare a girovagare, ha lavorato nelle vigne e come giardiniere. Ora è in viaggio da 4 anni con la sua bicicletta, e per altri 2 o 3 non tornerà a Biella.
Dalla Puglia, con un vecchio camper, alla conquista del mondo  Lorenzo, 38 anni, fotografo e videomaker, viaggiatore da sempre. Peppino, 41 anni, uomo di mare, sta vendendo la sua pescheria per tagliarsi tutti i ponti dietro. Entrambi pugliesi Doc, decidono di acquistare un vecchio camper, restaurarlo e  mettersi in strada. Prima il lungo viaggio fino Capo Nord, poi la Cappadocia e ora un grande progetto: il loro primo giro del mondo. COME VI SIETE CONOSCIUTI E A QUANDO RISALE IL VOSTRO PRIMO VIAGGIO? Ci conosciamo da anni e il primo viaggio risale a una decina di anni fa. Io (Lorenzo) avevo comprato una telecamera e la volevo testare.
Melissa e Pierluigi: mollare tutto e vivere viaggiandoMelissa e Pierluigi, 2 italiani che hanno scambiato una vita ordinaria con un'alternativa nomade. Melissa, 39 anni, di Brembate (BG), laureata in economia con specializzazione in Amministrazione e controllo. Pierluigi, 33 anni, nato a Napoli, laureato in economia con specializzazione in Marketing. Erano formalmente ben inseriti in una vita standard ma dentro di loro si palesava sempre più il desiderio di cambiamento...   MELISSA E PIERLUIGI, COME VI SIETE CONOSCIUTI? Nel 2009, alla festa di benvenuto per i nuovi assunti organizzata dall'ultima azienda per cui abbiamo lavorato.
Alain Rimondi: il giro d'Europa in biciclettaUn vero e proprio viaggio iniziatico quello di Alain Rimondi che, all'età di 22 anni, decide di attraversare l'Europa in bicicletta da solo. Dopo aver studiato Turismo e aver lavorato qualche anno come receptionist presso un albergo nel centro di Bologna, coglie l'occasione di una bicicletta che gli viene regalata e decide di partire per un viaggio di un anno. Curiosamente, leggendo con attenzione il suo nome si scopre che le prime tre lettere formano la parole ALA e le ultime cinque la parola MONDI, quello che i latini usavano chiamare "Nomen Omen": il destino nel nome.
Miriam Orlandi: 52.000 km in solitaria attraverso le americheMiriam Orlandi, 42 anni, osteopata e centaura, innamorata della vita, della strada e della sua indipendenza parte per le americhe nel 2008 e con la sua BMW percorre 52.000 km in solitaria. Un interminabile viaggio che tuttora continua con la pubblicazione del libro sulla storia della sua avventura.   1- Qual è l'origine della tua passione per la moto? Ne ho sentito passare una quando avevo 7 anni, sono corsa a guardarla parcheggiata e da li ho deciso che da grande ne avrei avuto una tutta per me.
Un cuoco da strada: due giramondo alla ricerca delle ricette perduteCome coniugare la passione per il viaggio con quella per la cucina? Alex Bisio, bolognese, e John Valentino di Bucarest, sono due giramondo che armati di tenda, sacco a pelo e videocamera hanno portato in giro per l'Italia il loro progetto: "Un cuoco da strada: alla ricerca delle ricette perdute". Tutta la penisola in bicicletta. Sulle tracce delle antiche ricette a basso costo, quelle delle nonne, quelle dei tempi di crisi, che la modernità pare aver lasciato nel passato. Un viaggio  fatto di storie, di persone e di ingredienti. Di cucine a cui bussare, come antichi viandanti.
Chiara Calderone: in viaggio da sola con Couchsurfing e CarpoolingChiara è giovanissima, ha solo 23 anni, e dopo alcune esperienze di volontariato in Africa e nei Balcani, decide che vuole iniziare a viaggiare da sola con Couchsurfing e  Carpooling. Originaria della provincia di Palermo vive a Bologna da un anno dove sta ultimando una laurea specialistica in italianistica e scienze linguistiche. Nella vita vuole fare l'interprete e sta studiando la lingua dei segni. Ci racconta come organizzare e vivere il viaggio riducendo costi per spostamenti e pernottamento.
Alessandro Bordini: il giro del mondo senza l'uso della vista  Alessandro ha 28 anni, è di Verona e quattro anni fa, in seguito ad un incidente di paracadutismo, ha perso la vista. Dopo un lungo periodo di riabilitazione decide di mettersi in cammino e fare il giro del mondo da solo, contando sull'aiuto e la solidarietà delle persone che incontrerà. Nasce così "Light the Planet" il progetto che sta tuttora accompagnando Alessandro attraverso continenti e oceani a dimostrazione del fatto che gli umani sanno essere solidali. Con lui solo un IPhone e la voglia di farcela.
Francesco: in viaggio sei mesi all'anno  Francesco, non una semplice storia, non il racconto di un viaggio ma l'estensione di una vita sui territori del mondo.  Forse l'ultimo dei nomadi, viaggia principalmente a piedi. Con lui solo l'essenziale, chiede ospitalità dove non ci sono alloggi e non usa nessun supporto per la memoria: non fotografa, non scrive. "Trattengono tutto le mie mani, i miei piedi" dice.
Andrea Sabbato: la Turchia in autostop dormendo a costo zero  Andrea Sabbato viaggia in autostop e tramite Couchsurfing trova ospitalità gratuita riducendo così al massimo le sue spese di viaggio. La scorsa estate ha attraversato la Turchia da Istanbul al sud est estremo, ai confini con l'Iran. Ogni volta che si mette in viaggio i suoi amici gli dicono che il suo modo di spostarsi è pericoloso e rischioso ma lui risponde: "Sono solo luoghi comuni! " e continua a viaggiare….   Mi chiamo Andrea, ho 23 anni, sono di Milano e attualmente studio Cooperazione Internazionale all'Università di Bologna.
Manuel Rossi: il Molise a piedi "mountain to coast"!  Manuel Rossi ha 28 anni, è nato e vive a Bologna ma ha origini molisane. Videomaker per passione, camminatore e spirito intraprendente, decide di attraversare la sua regione d'origine a piedi filmandone le bellezze sconosciute, l'incontro con le persone ed i luoghi con l'intento di farne poi un documentario. 1) Manuel, come nasce l'idea di questo viaggio a piedi attraverso il Molise? Anche se sono nato a Bologna, torno tutti gli anni in Molise ma nonostante ciò, non potevo dire, prima di questo viaggio, di conoscerlo veramente.
Isabella: sei anni in America Latina Isabella Lorusso nasce ad Ostuni 45 anni fa, laureata in Scienze Politiche, trascorre sei anni in Perù insegnando italiano presso diverse sedi delle università del paese. Spirito libero, indipendente e determinato, mi racconta la sua storia di viaggiatrice con lo sguardo di una vera pasionaria; nei suoi occhi e nella sua voce riconosco i tratti di chi ama la strada e tutto ciò che sulla strada si incontra. Dall'esperienza della suoi anni vissuti in America latina nasce "Otokongo", libro racconto edito da Ibiskos.
Aurelio: viaggiare è il miglior investimento!  Ho conosciuto Aurelio in Tanzania, nel 2005. Abbiamo trascorso una decina di giorni insieme e siamo rimasti in contatto per tutti gli anni successivi. 52 anni, originario di Matera, ha vissuto molti anni in Emilia. Viaggiatore indipendente, parte spesso anche da solo per lunghi periodi; India, Sud America, Africa. Il racconto delle sue esperienze e del suo modo di viaggiare è un concentrato di elementi molto utili a chi volesse mettersi in cammino in maniera indipendente e solitaria.
Giacomo, Enrico e Nicolò: aurora boreale low-budget  Giacomo Bezzi, Enrico Caruso e Nicolò Sernicola sono tre ragazzi bolognesi di 20 anni. Amici ed ex compagni di liceo, decidono di partire per Capo Nord nonostante il budget molto ridotto. Un viaggio che li vedrà attraversare Norvegia, Lapponia, Finlandia e Svezia con le provviste necessarie a coprire tutto il tragitto. Unica eccezione: un kebab in Finlandia (e poco più). La storia divertente di come si possa viaggiare spendendo poco e divertendosi molto.