9 modi romantici per scegliere una destinazione

 

Romanticamente mi piace pensare che per scegliere una destinazione che ci appartenga occorra partire da un sogno. Dal preludio di qualcosa di cui sentiamo il richiamo, da un elemento immaginario che attrae il nostro sguardo.

O, semplicemente, da una passione.

E forse anche quando ci sembrerà di aver scelto la destinazione, sarà lei ad averci convocati.

Il mare per gli amanti dell’acqua e per i navigatori. La montagna per chi ama camminare. Destinazioni culturali per chi si intende d’arte.

Ognuno di noi, in fondo, aspira a ritrovare l’elemento che più gli appartiene e più lo lo rappresenta.

Eliminando, quindi,  il criterio puramente economico, nell’era e nel campo del tutto possibile, delle mete facilmente raggiungibili, quale scegliere e come?

Foto Joel Robison

Foto Joel Robison

Possiamo avere molti alleati nell’esperienza di decidere il nostro prossimo viaggio e alcuni sono decisamente romantici:

1- Il vecchio indimenticabile ATLANTE, può essere sostituito da quello digitale, ma non è la stessa cosa.

2- Tutti i libri che hanno in qualche modo generato una curiosità, un desiderio, un sogno.

3- I film che hanno stimolato le nostre fantasie, che ci hanno fatto entrare in terre lontane, in grandi avventure o, semplicemente, nella testa di un viaggiatore che abbiamo amato.

4- Qualsiasi ricordo, sensazione, emozione che ci abbia fatto venire voglia di metterci in cammino, di partire senza voltarci indietro. (poi parleremo delle compagnie low-cost, prometto!).

5- Il nostro dito che si ferma su un punto X del nostro mappamondo. A volte funziona!

6- Il racconto di altri viaggiatori.

7- Tempo a disposizione e possibilità economica (non molto romantici ma più abbondano meglio è)

8- Esperienze passate: se stiamo sperimentando il viaggio in solitaria, per esempio, potremmo sentire il desiderio di superare  i nostri limiti. Andiamo in bici dove siamo già stati col treno. Andiamo a piedi dove abbiamo usato la bici…

9- Per semplice opposizione: cerchiamo l’estate durante l’inverno e viceversa (romantica inquietudine)

Foto Joel Robison

Foto Joel Robison

Vi sembra troppo poetica l’idea di scegliere una meta NON solo in base all’offerta economica?

Sareste disposti a spendere una cifra maggiore pur di raggiungere un luogo scelto in base ai vostri desideri?

Una delle citazioni di maggior successo in rete è di Paul Theroux e dice: “I turisti non sanno dove sono stati, i viaggiatori non sanno dove stanno andando” e se ne potrebbe dedurre che i viaggiatori scelgano le loro mete senza un desiderio particolare, seguendo una sorta di destino o di apparente fatalità. Di certo, ultimamente, si parte anche in base ai suggerimenti dei vari motori di ricerca di voli; le compagnie low cost hanno cambiato il nostro modo di decidere una destinazione ma credo che, alla fine, nessuno di noi si metta su un aereo, un treno o una nave soltanto perchè l’offerta economica non si poteva rifiutare. C’è qualcosa di più. C’è il richiamo del luogo, la forza attrattiva dell’immaginazione.

Come promesso, abbandoniamo i romanticismi e le interpretazioni semplicistiche e buttiamoci nel mondo delle offerte dei motori di ricerca che ci offrono la possibilità di agire una scelta “razionale” sulla prossima destinazione.

Per risparmiare grandi fatiche e arrivare con poco sforzo all’offerta economica migliore date un’occhiata a drungli.com; inserite la città dalla quale intendete partire, il mese e avrete come risultato un’ampia panoramica delle destinazioni e delle offerte migliori. La particolarità di questo motore è che vi permette di avere una scelta ampia e confrontare più mete nello stesso momento.

Se invece siete più o meno sicuri delle vostra destinazione e volete cercare una città precisa, vi consiglio skyscanner.it , al momento il miglior motore di ricerca sul mercato. Una volta che avete individuato una data ad un prezzo accettabile potete attivare il sistema di alert, ricevendo i vari ribassi relativi alla tratta da voi individuata.

Personalmente, prima di prenotare un volo vado sempre a dare un’occhiata sul sito della compagnia aerea del volo che ho intenzione di acquistare; spesso si risparmia ancora un pò e non è detto che non si trovino prezzi ulteriormente allettanti.

Se partite spesso, potete iscrivervi alle varie newsletters delle compagnie aeree e ricevere le notifiche degli sconti, delle offerte limitate, delle promozioni, ecc, ecc… molto utile.

Una volta trovata l’offerta giusta per voi, non dimenticate però, di interrogare anche la parte romantica e di camminarle affianco per tutta la durata del viaggio…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*